Giovanni Gentile


L’essenza della dialettica sta nelle relazioni che legano i concetti per cui la dialettica è SCIENZA DELLE RELAZIONI. La dialettica antica (Platone) è una dialettica del pensato in quanto considera le idee come oggetti sono altro dal pensiero e lo condizionano mentre la dialettica moderna (Kant) è la dialettica del pensare ossia dell’attività stessa del pensiero che pensa. In Hegel tuttavia ci sono ancora dei residui della vecchia dialettica; infatti Hegel distingue la fenomenologia dalla logica pura ed anche all’interno della scienza pura egli distingue la tripartizione logica-filosofia della natura-filosofia dello spirito giungendo alla contraddizione per cui la natura e lo spirito sono momenti anteriori (anche se idealmente) allo Spirito. Invece è necessario muoversi nella direzione del darsi puro dello spirito che non ammette alcun elemento come già dato o come pensato. Anche Croce si era mosso in tale direzione solo che introducendo i distinti aveva anche introdotto 4 gradi dello Spirito e Gentile non accetta questa distinzione dato che esiste una sola categoria che è appunto quella dello spirito: vi è un solo concetto ed è unico, esso è auto-concetto, atto puro ed è lo Spirito stesso ànasce cosi l’ATTUALISMO

 

Potrebbero interessarti ...