TALETE [VII – VI secolo) – Mileto


 

Iniziatore della filosofia della physis poiché fu il primo a dire che esiste un principio originario unico che è origine di tutte le cose, il sostegno di tutte le cose (sostanza), ciò a cui tutte le cose vanno a finire (morte), ciò per cui sono tutte le cose (causa).

Questo principio che permane immutato e identico nonostante le sue affezioni visibili è la NATURA (non in senso moderno ma intesa come “realtà prima e fondamentale.

Talete sostiene che tale principio è l’acqua perché la vita è legata all’umido e l’umido presuppone l’acqua: l’acqua dunque è l’origine di tutte le cose.

Il naturalismo di questi filosofi non può essere inteso come materialismo: il principio primo (acqua) coincide con il “divino”. E poiché il principio originario è vita allora tutto è vivo (pan-psichismo)

L’acqua e il divino, come principio unico, viene scoperto per via razionale e nella sua unicità àconcezione che soppianta il politeismo ed introduce la possibilità di trovare il divino per via razionale.

La ragione è davvero avviata alla conquista del tutto ed alla conoscenza della realtà intera.

 

Potrebbero interessarti ...