Selezione del personale: nuovi modelli (2)


STIAMO RISCRIVENDO TEORIA E PRATICA DELLA SELEZIONE DEL PERSONALE ed oggi abbiamo appreso che....la maggior parte delle persone....
.
????cerca un «senso di scopo» in ciò che fa,
????vuole «connessioni interpersonali significative»
????vuole essere inserita in un ambiente di lavoro favorevole all’espressione del proprio talento
????trova soddisfazione e piacere nell’esser considerata come «persona in relazione» e non come «transazione»
.
NE CONSEGUE CHE un sistema di selezione efficace
.
  • deve necessariamente considerare il «perché» del lavoro e il «perché» delle persone»
  • deve indagare gli aspetti valoriali-emozionali che stanno alla base della motivazione (-->lo stipendio è una conseguenza)
  • prende in carico l’importanza dell’OSSERVAZIONE come competenza base dell’ascolto nel colloquio di selezione
  • prende in carico l’importanza dell’ESPERIENZA e il significato del «fare esperienza» nel setting della selezione
  • si pone la domanda: come utilizzare il GRUPPO all’interno del processo di selezione?

Per come è strutturato e cambiato il mondo del lavoro, oggi, è anzitutto necessario lavorare per trovare lo HUMAN FEELING (connessione profonda candidato-azienda) che allo stesso tempo significa FEELING HUMANS (sentirsi persone in relazione).

 

Abbiamo messo in evidenza come le persone in relazione debbano condividere uno sfondo valoriale forte, trovare la reciprocità-affinità-risonanza necessaria a determinare comportamenti finalizzati all’appartenenza ed alla realizzazione di un progetto comune di impresa

 

Potrebbero interessarti ...