Essere è progetto: orientati al futuro


essere vietnamese 4646220 640

Filosofia e Orientamento
Pensiero del giorno a cura di Cristian Flaiani


Oggi ci orientiamo con Martin Heidegger un vero e proprio big della storia del pensiero che ci porta contenuti utilissimi da applicare nel mondo dell’orientamento. Il nostro filosofo, nell’opera “Essere e Tempo” sostiene che l’essere dell’uomo non è mai qualcosa che è dato a noi stessi ed agli altri come un’essenza definita e definitiva! Anzi, al contrario, l’essere dell’uomo è sempre una possibilità da attuare e di conseguenza l’uomo può sempre ed in ogni momento scegliersi, conquistarsi o perdersi.


Questo fa sì che, a differenza di un oggetto (come un tavolo) e a differenza di un animale, la cui essenza è data una volta e per sempre, l’uomo è “poter essere” che oltrepassa continuamente le forme e le modalità del suo stesso Esserci.  L’uomo è progetto che in ogni istante vive la possibilità di trascendere la momentanea forma acquisita in direzione di una nuova forma e di una nuova modalità di Esserci.  Scelta, futuro, cambiamento sono sempre possibili e sono le vere e proprie cifre dell’umano in cui ogni uomo può ritrovare l’autenticità della propria esistenza. In ogni istante, qualsiasi persona, ha la possibilità di scegliere e scegliersi, la possibilità di cambiare se stesso e i contesti che si trova a vivere, la possibilità di prefigurare un futuro e mettersi all’opera per realizzarlo. Al contrario, ed in modo più radicale, la persona che non si progetta e non si rinnova è condannata ad una vita in-autentica dispersa e deietta nelle forme dell’anonimato e della mancata responsabilità.
E voi che ne pensate?
 

Potrebbero interessarti ...