Il colloquio di counseling


catene chains 19176 640 copy

Nel celebre Mito che il filosofo Platone descrive ne “La Repubblica” vediamo uomini in catene, incapaci e timorosi di liberarsi e volgersi alla luce. Platone ci mostra così la condizione umana (come siamo e come lo siamo diventati) ma, d’altra parte, ci fa vedere anche che per cambiare il nostro destino e per diventare pianamente noi stessi dobbiamo spezzare le catene e girare lo sguardo verso la Luce per esserne rigenerati e rinvigoriti. Allo stesso modo l’anima del nostro lavoro di orientatori e counselor è quella di aiutare le persone a ri-volgersi a se stesse, a diventare ciò che sono, a scegliere ciò che vogliono essere, a liberarsi dai condizionamenti, ad orientarsi verso ciò che conta per davvero ed agire per realizzarsi veramente sul piano personale, professionale, sociale e soprattutto umano, come diciamo noi!

Potrebbero interessarti ...