Counseling: Molti possono sentire, ma pochi ascoltano realmente!!


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La maggior parte delle persone pensano di essere dei buoni ascoltatori, ma pochi lo sono veramente.

Come si può sapere se si è un grande ascoltatore?

Provate a guardare le persone che sanno come farlo: tipo counselor e terapisti che sanno ascoltare da veri professionisti.

 

Ascoltare per assorbire i dati.

I buoni ascoltatori sono come spugne.

L'ascolto corretto inizia con un full focus sull’assorbire ciò che il vostro interlocutore sta dicendo, successivamente si utilizzeranno tali informazioni per espandere la propria comprensione.

Un errore comune dell’ascolto è di pensare a quello che si sta per dire, invece di allineare la sintonizzazione con l’interlocutore con il quale si sta parlando. Il cervello può funzionare solo su una traccia alla volta.

 

Un altro errore che blocca l'assorbimento dei dati è l'atto di ascolto per ciò che si pensa il vostro partner stia per dire, invece di prendere quello che sta comunicando al valore nominale.

Un terzo errore è quello di rilevare solo ciò che c'è di sbagliato in ciò che state ascoltando, al fine di correggere o di dimostrare che ciò che si sta per dire è più giusto.

Ecco un esempio:

"Non riesco a trovare la mia nuova camicia gialla." (soggetto A)

"Quella camicia non è nuova. E’ stata comprata l’anno scorso." (soggetto B)

In questa conversazione, il soggetto B non ha nemmeno la briga di rispondere alla domanda, ma ha semplicemente dichiarato quello che voleva comunicare lui.

Quindi, per assimilare i dati nelle conversazioni, concentrarsi su quello che si ascolta veramente, assorbire, capire e utilizzare le informazioni che state effettivamente ascoltando.

 

Ascoltate con attenzione costante.

L'attenzione è come un fascio di luce.

Quando il vostro ascolto è pienamente attento, il fascio di luce rimane completamente concentrato sulle parole di chi parla.

Il fascio è come un canale attraverso il quale tutto quello che dice il vostro interlocutore viaggia ed arriva per essere registrato nella vostra mente. Purtroppo non è sempre cosi per tutta la gente che ascolta.

Se quel fascio di luce sta rimbalzando in giro, è probabile che siete troppo distratti quando ascoltate.

Se il fascio di luce è troppo stretto o concentrato come un laser solo su piccoli dettagli, non può essere udito il pieno intento del messaggio.

Ascoltare in modo efficace significa che il vostro atteggiamento è collaborativo e non conflittuale.

Quando la gente ascolta per dimostrare che l'altoparlante è sbagliato, il loro atteggiamento è contraddittorio.

Vuol dire che si sta ascoltando per dimostrare che si è più nel giusto, che si è più potenti, al fine di dominare e vincere l'avversario piuttosto che unirsi in un dialogo armonioso, amorevole e collaborativo.

 

I Grandi ascoltatori rispondono con "e" non con "ma"

"Ma" cancella qualunque sentimento sia venuto prima.

Ascoltatori inesperti spesso rispondono a quello che hanno appena ascoltato con ", ma ..." o con l'altrettanto problematico, "sì, ma ..."

Ecco un esempio:

"Mi piacerebbe andare a cena presto."

"Sì, ma non sarò in grado di lasciare il lavoro fino a dopo le 21.00

 

Ecco un esercizio per praticare un ascolto efficace di collaborazione:

Chiedete al vostro amico o una persona cara di parlarvi di qualcosa che lui o lei ha fatto oggi, poi rispondete come si farebbe normalmente.

La prima volta che si ascolta, pensate a quello su cui siete d'accordo con lui e ciò che il vostro partner sta dicendo di  "sbagliato".

Questo è facile da fare se iniziate ciascuna delle vostre risposte con la parola "ma".

Ricordate, che il “ ma” si prepara a contraddire quello che avete sentito.

Quindi ripetete la stessa cosa, ma questa volta ascoltando non solo ciò che vi interessa o quello su cui siete d'accordo con la narrazione ma bensi tutta la narrazione stessa ed iniziate la vostra risposta questa volta con la parola "e”

Infine ripetere una terza volta usando i ruoli di commutazione in modo che siate voi il diffusore e il vostro partner l'ascoltatore.

Ascoltando solo i vostri pensieri quando qualcun'altro sta parlando invece di ascoltare lui ,vi ponete in ascolto da una posizione narcisistica.

Il narcisismo si scatena in una bolla, che vi separa dal vostro partner. L’ascolto narcisistico è sia scoraggiante che provocatorio.

Se si fa questo tipo di ascolto con il vostro partner vi sentirete come concorrenti o nemici invece di essere in perfetta sintonia.

 

Occorre lavorare su se stessi per istruirsi ad ASCOLTARE DAVVERO.

Imparare a non interrompere, imparare a sospendere il giudizio, imparare ad aprire davvero la mente ed il cuore, prima ancora che le orecchie. Chi sa ascoltare è un grande leader; chi sa ascoltare è un grande comunicatore; chi sa ascoltare è un vincente. In ogni campo.

Ricordate: Molti possono sentire, ma pochi ascoltano realmente!!

Per ulteriori approfondimenti, clicca sulla mia foto in alto a destra di questo articolo e vai nella sezione Curriculum,Contatti e Annunci

A presto Dr. Alloggio A. A.

Potrebbero interessarti ...