Firenze Fiabe su sofà: passeggiare nel Meraviglioso insieme ad un Cantastorie"

 

L'Associazione Mediamente invita all' incontro

"Fiabe sul sofà: passeggiare nel Meraviglioso insieme ad un Cantastorie",

Firenze, il 27 febbraio ore 17 - 19

patrocinio dell'Associazione Italiana Mediatori familiari (AIMEF)

e dell'Associazione Nazionale di Counselor Relazionali (ANCORE)

Valido ai fini dell'aggiornamento professionale di mediatori familiari e counselor

Conduce Chiara Salvadori, diplomata cantastorie alla Piccola Scuola Italiana per Cantastorie di Udine

L' incontro intende stimolare il risveglio delle nostre Qualità Infinite, addormentate da un incantesimo nel profondo della foresta. Accompagna gli umani nelle prove da superare perché queste Qualità, una volta sveglie, possano esprimersi ed aiutarci a costituire nuove risorse per la creatività necessaria nel nostro lavoro di gestione del setting, dove il conflitto si affronta grazie e soprattutto attraverso la soluzione creativa.

Un Cantastorie contemporaneo che cosa fa?

Narra Fiabe tradizionali, tramandate oralmente per secoli, prima di trovare la forma scritta. Lo fa con l'intento di risvegliare le nostre Qualità Infinite, addormentate da un incantesimo nel profondo della foresta. Accompagna gli umani nelle prove da superare perché queste Qualità, una volta sveglie, possano esprimersi. Ci aiuta ad scoprire un cammino di crescita personale verso la realizzazione dei propri sogni.

Il metodo Debailleul-Giacconi prevede la narrazione delle fiabe della tradizione europea raccolte dai fratelli Grimm, l'ascolto attivo, lo stimolo attraverso la condivisione delle chiavi trovate nella fiaba, la scrittura creativa che ci aiuta a creare un ponte tra il meraviglioso e il quotidiano ed il coinvolgimento di tutti i partecipanti ai giochi in cui sperimentare le quattro grandi funzioni de:

*              il Re, principio di intelligenza, ascoltare e far emergere i desideri

*              l'Eroe, principio di impegno, affronta gli ostacoli senza mezzi e in piena fiducia

*              La Fata, principio della realizzazione, dona il compimento inatteso

*              Il Tutto-Possibile, principio unificante, connette alla trama della Fecondità

Il metodo utilizza le Fiabe come strumento per stabilire un contatto autentico con se stessi, trasformando il nostro atteggiamento nei confronti della Vita e per sviluppare la creatività e favorire il cambiamento. 

L’incontro è aperto a tutti (offerta libera). E’ necessaria la prenotazione. Numero chiuso (massimo di 12 partecipanti)

Su richiesta sarà rilasciato un attestato di partecipazione utile ai fini dell’aggiornamento professionale per mediatori familiari e counselors.

Per informazioni ed iscrizioni:

328 9420397 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Potrebbero interessarti ...