Marchio «Counselling Biografico Dialogico»

Stamane é stato registrato il Marchio "Counselling Biografico Dialogico".

Mission: Flourishing People ©
Descrizione
Logo con dicitura “Counselling Biografico Dialogico” con caratteri di vario tipo, colori e grandezza, come quello allegato.

Il marchio «Counselling Biografico Dialogico» designa attività di consulenza (counselling) alla persona, alla famiglia e a gruppi miranti a generare, nelle interazioni sociali, processi di promozione delle competenze con l’obiettivo di ampliare le possibilità di scelta degli individui e quindi di incrementare l’autonomia in favore dell’autorealizzazione (promozione della salute), della gestione efficace delle criticità correlate alle traiettorie biografiche e della coesione sociale, nei vari cicli di vita.
Il marchio – con il termine dialogico – fa riferimento esplicitamente alla teoria tracciata in virtù della scienza dialogica (Marchio registrato: In Dialogo Rigor Scientiae) e delle metodologie applicative che essa permette, fondando l’oggetto della conoscenza (e della propria ricerca) nelle produzioni discorsive generate nelle comunità umane e che consentono di configurare la realtà da parte degli interagenti. Il Counselling biografico dialogico impiega la strategia della trasformazione biografico–discorsiva per incrementare l’efficacia nella gestione dei problemi umani e per promuovere la responsabilità condivisa nelle diverse stratificazioni delle aggregazioni umane sia che si tratti di organizzazioni (pubbliche e private) sia di istituzioni. Il Counselling Biografico Dialogico può essere esercitato da un soggetto che presenti competenze certificate di tipo accademico e abbia svolto un adeguato e specifico iter formativo definito dai titolari detentori del marchio, che fa riferimento alla teoria e ai modelli generati dalla scienza dialogica.
CLASSE 41 attività formative, educative, e culturali nell'ambito del Counselling Biografico Dialogico.
CLASSE 44 attività consulenziale rivolta a persone, famiglie e gruppi che, a partire da specifiche criticità interattive, mira a promuovere modalità discorsive tali da generare la gestione maggiormente competente di tali criticità, realizzando l’incremento delle possibilità di sviluppo, di orientamento e di scelta, rispetto al proprio percorso biografico.

I riferimenti teorici e metodologici che vincolano il marchio alla Scienza Dialogica e al Paradigma Narrativistico sono:
Colaianni L., Ciardiello P., 2012, Cambiamo discorso. Diagnosi sociale e counselling secondo la scienza dialogica, Milano: Franco Angeli.
Turchi G.P., Orrù L., 2014, Metodologia per l'analisi dei dati informatizzati-M.A.D.I.T. Fondamenti di teoria della misura per la scienza dialogica, Napoli: EdiSES.
Colaianni L. 2004, La competenza ad agire. Agency, capabilities e servizio sociale, Milano: Franco Angeli.

Potrebbero interessarti ...