Cos'è il counselling? - Parte 1

Il termine “counselling” (inglese britannico) o “counseling” (inglese americano) indica un'attività professionale che tende ad orientare, sostenere e sviluppare le potenzialità del cliente, promuovendone atteggiamenti attivi, propositivi e stimolando le capacità di scelta. È altresì definita come una pratica che consente di stabilire una costruttiva relazione d'aiuto, nella quale una persona che si trovi in situazione di momentanea difficoltà o crisi personale (a causa di separazioni, lutti, malattie, passaggi evolutivi, modifiche comportamentali, decisioni importanti) può essere sostenuta nell'esplorazione del proprio disagio allo scopo di riattivare il contatto con le sue risorse personali per un'efficace soluzione dei problemi.

Secondo l'OMS “il counselling è un processo che, attraverso il dialogo e l’interazione, aiuta le persone a risolvere e gestire problemi e a prendere decisioni; esso coinvolge un “cliente” e un “counsellor”: il primo è un soggetto che sente il bisogno di essere aiutato, il secondo è una persona esperta, imparziale, non legata al cliente, addestrata all’ascolto, al supporto e alla guida.”

 

 

Origini del termine

Il sostantivo “counseling” deriva dal verbo inglese “to counsel”, che risale a sua volta dal latino “consulo-ere”, traducibile in “consolare, confortare, venire in aiuto” - “cum”: con, insieme, e “solere”, alzare, sollevare, sia propriamente come atto che nell'accezione di aiuto a sollevarsi. È omologo un altro verbo latino, “consulto-are”, iterativo di “consultum”, col significato di “consigliarsi, deliberare, riflettere”.

Suoi sinonimi vengono indicati: ammonire, consigliare, incoraggiare, scambiare, dirigere, esortare, guidare, informare, istruire, preparare, unire le mani e, quello che più mi risuona, “to put bug in ear”, mettere la pulce nell'orecchio!

Può risultare problematica la sua traduzione con “consiglio”. Secondo Pagani “[...] uno degli elementi distintivi del counseling rispetto alla situazione del consiglio è che, nel primo caso, la relazione si svolge con un esperto ed è finalizzata alla ricerca di una strategia per rendere possibili scelte o modifiche, nel secondo caso invece la relazione è paritaria e consiste nel suggerire [...]”.

 

L'attività di counseling

1951 – la parola counseling è usata da Carl R. Rogers per indicare una relazione nella quale il cliente è assistito nelle proprie difficoltà senza rinunciare alla libertà di scelta ed alla propria responsabilità.

 

L'attività di counseling è svolta da un counselor, un professionista adeguatamente formato in grado di aiutare un interlocutore in problematiche personali e private. Le competenze proprie dell'attività di counseling possono essere inoltre presenti nell'attività di diverse figure professionali, quali psicologi, medici, assistenti ed operatori sociali, educatori professionali.

È un'attività finalizzata a “consentire ad un individuo una visione realistica di sé e dell'ambiente sociale in cui si trova ad operare, in modo da poter meglio affrontare le scelte relative alla professione e alla gestione dei rapporti interpersonali” ed è inoltre “attività di competenza relazionale che utilizza i mezzi comunicazionali per agevolare l'autoconoscenza di sé attraverso la consapevolezza e lo sviluppo ottimale delle risorse personali, per migliorare il proprio stile di vita in maniera più soddisfacente e creativo.

Secondo Rollo May il counselor ha il compito di favorire lo sviluppo e l'utilizzazione delle potenzialità del cliente, aiutandolo a superare eventuali problemi che gli impediscono di esprimersi pienamente e liberamente nel mondo esterno […] e il superamento del problema, la vera trasformazione, comunque, spetta solamente al cliente: il counselor può solo guidarlo, con empatia e rispetto, a ritrovare la libertà di essere se stesso.

La BACP (British Association for Counselling and Psychotherapy) fornisce la seguente definizione: “Il counselor può indicare le opzioni di cui il cliente dispone e aiutarlo a seguire quella che sceglierà. Il counselor può aiutare il cliente a esaminare dettagliatamente le situazioni o i comportamenti che si sono rivelati problematici e trovare un punto piccolo ma cruciale da cui sia possibile originare qualche cambiamento. Qualunque approccio usi il counselor […] lo scopo fondamentale è l'autonomia del cliente: che possa fare le sue scelte, prendere le sue decisioni e porle in essere.

La definizione che ne dà l'AICo (Federazione Nazionale delle Associazioni di Counselling) è la seguente: “il Counselling è un processo di apprendimento, attraverso un’interazione tra Counsellor e cliente, o clienti (individui, famiglie, gruppi o istituzioni), che affronta in modo olistico problemi sociali, culturali e/o emozionali. Il Counselling può cercare la soluzione di specifici problemi, aiutare a prendere decisioni, a gestire crisi, migliorare relazioni, sviluppare risorse, promuovere e sviluppare la consapevolezza personale, lavorare con emozioni e pensieri, percezioni e conflitti interni e/o esterni. L’obiettivo nel complesso è di fornire ai clienti opportunità di lavoro su se stessi, nell’ottica di raggiungere maggiori risorse e ottenere una maggiore soddisfazione come individui e come membri della società.

Analogamente AssoCounseling definisce l'attività di counseling come “[...] un intervento informativo, esplicativo e di supporto finalizzato non tanto a trovare soluzioni, ma a far sì che il cliente mobiliti le proprie risorse per convivere meno dolorosamente con la propria situazione di vita reale nel quotidiano”.

L'attività di counseling può essere svolta in ambito privato (individuale, di coppia, famigliare, di gruppo), comunitario (scolastico, religioso, interculturale ecc), lavorativo (aziendale, socio-lavorativo ecc) e socio-assistenziale (artistico, esistenziale, sociale ecc).

 

Un articolo che ho trovato interessante è stato scritto da Marcella Danon su PomodoroZen!

 

Weblografia:

 

http://it.wikipedia.org/wiki/Counseling – URL consultato il 29/12/2010

http://thesaurus.com/browse/counselling – URL consultato il 29/12/2010

http://www.aicounselling.it/it/home.htm - URL consultato il 29/12/2010

http://www.associazionereico.it/ - URL consultato il 29/12/2010

http://www.pomodorozen.com/zen/il-counselling-del-cuore-marcella-danon/ - URL consultato il 29/12/2010

Potrebbero interessarti ...