A proposito di denunce

Spett. Counseling Italia,

ho letto la lettera sulla denuncia ricevuta da un Counselor da parte di uno psicologo......e ho anche condiviso il mio pensiero con il mio collega Counselor, sulla questione ormai vecchiotta, stantia e sinceramente penosa. Si penosa, perche' e' penoso assistere alla guerra che molti psicologi hanno ormai ingaggiato nei confronti dei Counselor, penosa perche' questo ridicolo e inutile accanimento, (inutile perche' guerra o non guerra i Counselor continuano ad andare avanti per la loro strada, e con un certo successo  direi....con buona pace degli psicologi) per altro da me osservato solo in Italia, la dice lunga sul livello non proprio eccelso di certi psicologi, laddove ci dovrebbe essere un proficuo e utile gioco di squadra, un fare rete fra diverse e proprio perche' diverse preziose competenze, un accanimento che appare ancora piu' penoso in quanto quello che viene fuori da questo atteggiamento e' la paura, la paura di questi cosiddetti professionisti di "perdere" il loro lavoro, paura che appare ancora piu' ridicola dal momento in cui le due professioni e' bene ribadirlo visto che molti psicologi ancora non riescono a capirlo hanno competenze diverse, il Counselor non e' l' Usurpatore del ruolo dello psicologo, ma e' bene chiarire con forza, con molta forza che lo psicologo non e' l'unico professionista autorizzato ad esercitare quelle competenze e conoscenze che sono proprie della relazione d'aiuto, da molto tempo ormai esiste,e noi ne gioiamo enormemente anche un professionista che prende il nome di Counselor e al quale nessuno psicologo puo' permettersi di dire che "esercita la professione abusivamente", no non e' proprio tollerabile.

Potrebbero interessarti ...