il drago

Il drago come realtà

Risultati immagini per il drago come realtà

 

Il drago in senso metaforico, il mondo del fantasy con diversi rimandi che spiegano alcuni dei comportamenti rispetto alle tradizioni famigliari e la gestione delle emozioni. La maggior parte sono contesti di riferimento dinamico e cioè nella rappresentazione del fantastico per la lettura del mondo contemporaneo o passato. Una interessante strutturazione delle relazioni e dei bisogni dei nostri tempi a confronto con le fiabe che compensavano i bisogni interni delle persone dei tempi passati.

Il libro affronta la questione della letteratura fantasy divulgativa che negli ultimi anni ha coinvolto bambini, oggi giovani adulti, ma anche adulti per la loro riuscita cinematografica di alcuni capolavori tra i più citati nel libro.

Nel counseling ritengo che una conoscenza dei contenuti fantasy sia utile per comprendere le persone diventate adulte con quei miti e quegli specifici archetipi e per utilizzare ad esempio le peculiarità di quei personaggi attraverso lo strumento della visualizzazione guidata; quando questo fosse parte integrante della formazione personale del counselor.

In ogni caso una lettura ricca di riferimenti e prospettive per ulteriori approfondimenti.

La questione ebraica è portata spesso alla ribalta e mi fa pensare che la scrittrice medico e psicoterapeuta abbia alcune domande ancora inattese, sino a pagina 94 una lettura piacevole poi incastonata qui e la di questioni attinenti ad un riscatto che evidenzia una tormento dell'autrice su specifici argomenti, che, pur presenti in tutta la stesura si fanno più accesi e monopolizzano la trattazione che sino a pagina 94 mantiene un discreto livello, rispetto all'argomento di partenza. Interessante il capitolo: "Neurobiologia del miracolo, dell'effetto placebo, dell'ipnosi e dell'ascoltatore di fiabe".

Potrebbero interessarti ...