VIVERE COME SE I MIRACOLI FOSSERO POSSIBILI

miracolo della vita

I miracoli accadono ogni giorno. Il fatto è che spesso non riusciamo a vederli, non riusciamo a coglierli.

Desideriamo tanto una cosa, e quando questa arriva, la consideriamo un miracolo: l’incontro con la persona amata, la nascita di un figlio, la guarigione dalla malattia … Ma quando poi questa cosa succede, come mai  smettiamo di vederla come un miracolo? Dipende dalla nostra abitudine di lamentarsi, di brontolare. In ogni situazione che viviamo, potremmo trovare tantissime cose delle quali essere felici, ma invece concentriamo la nostra attenzione sulle cose che non ci piacciono e che non vanno. Rimandando in questo modo la nostra felicità in un tempo futuro. Diciamo: quando avrò una casa tutta mia, quando troverò un lavoro stabile, quando i miei figli diventeranno autonomi, allora si che potrò finalmente essere felice. E cosa ne facciamo del tempo presente? E siamo davvero felici quando abbiamo ottenuto ciò che volevamo, o abbiamo di nuovo lasciato la nostra felicità per un tempo futuro?

 

Spesso le persone che vivono in un posto con dei bellissimi paesaggi smettono di vederli. La cosa diventa talmente abituale, che anche passando accanto a un incantevole tramonto sul mare, non riescono ad adorarlo.

In realtà la vita stessa di per sé è già un miracolo. Abbiamo un corpo, il quale funziona più o meno alla perfezione senza che noi dobbiamo fare niente di particolare, tranne che prendersi cura di esso ed alimentarlo. Ma non dobbiamo pensare: per respirare regolarmente dovrei fare 100 inspirazioni e 100 espirazione. C’è un intelligenza più grande che gestisce ogni singolo meccanismo del nostro corpo. Non è un miracolo questo?

Ognuno ha la propria visione del miracolo. Ma la cosa strana è che dopo che il miracolo è accaduto, noi ci abituiamo a esso e smettiamo considerarlo tale.

Quindi per vivere i miracoli, dobbiamo imparare a non abituarci a essi. Sviluppare in se una tale coscienza, che vede sempre il bello e lo stupendo  intorno. Non è una cosa facile, ma in questo modo abbiamo la possibilità di diventare felici. Quello che possiamo fare oggi, è di diventare più responsabili rispetto ai nostri pensieri.

 

Nessuno e niente è perfetto. Dovremmo imparare ad accettare quello che già abbiamo e a cacciare via il brontolone che è in noi. Se il nostro obbiettivo è quello di creare la vita e relazioni armoniose, la ricerca e la focalizzazione sui difetti e sulle differenze alimenterà in noi il senso di separazione. E questo ci allontanerà dal nostro obiettivo. Per cui per costruire  relazioni armoniose con le persone e con la vita stessa dobbiamo cercare le cose belle negli esseri umani, nelle situazioni, e nella vita, e concentrare la nostra attenzione su questo.

 

Oksana Varcenko

 

Potrebbero interessarti ...