tante definizioni, ma poche così eloquenti...

tante definizioni, ma poche così eloquenti...

 

         Mi riferisco alle definizioni di "counselor", termine mutuato dalla lingua inglese, difficilmente traducibile nel nostro idioma, nonostante la sua origine...latina e che qualche autorevole operatore nel campo si arrischia a definire intraducibile.

         Lo sappiamo bene dai tempi in cui soffrivamo sulle pagine degli autori antichi, di ogni traduzione si dice che o è fedele o è bella e allora tanto vale provare a cogliere il significato profondo, nascosto o appena percepibile nella parola ed è così che una definizione, incontrata qualche anno fa è diventata la mia preferita, scelta in una sorta di "adozione" di cui sono grata al suo autore. È definizione di Luciano Berti, incomparabilmente piena, ricca di spessore e al tempo stesso perfettamente autentica:

il counselor è un generatore affettivo

 

         Per apprezzare il valore di questa definizione, provate a cogliere gli innumerevoli sottesi significati a cui rimanda: sono compresi in queste due parole tutti insieme, nessuno escluso e ne enumero alcuni altri che, sia chiaro, sono corretti e apprezzabili oltre che chiari, ma ...parziali: il counselor

è lo specialista dell’ascolto, un attivatore di energia,

assiste le persone nello sviluppo di un più profondo livello di consapevolezza,

offre un supporto competente, la sua esperienza professionale in uno spazio protetto e la opportunità di stabilire un rapporto di fiducia e di ascolto senza giudizio o pregiudizio,

aiuta a far chiarezza, individuando la risposta che ciascuno possiede già, anche se inconsapevolmente, a gestire un momento di difficoltà in famiglia, sul lavoro e nelle relazioni affettive, a cogliere le opportunità, a dissipare la nebbia, a riordinare i pezzi sparsi del puzzle per trovare la risposta efficace, facendo leva sulle capacità e le risorse della persona in aiuto...

         Torniamo ora al generatore affettivo e non possiamo non percepire come allude nello stesso tempo ad energie positive rivolte verso un preciso obiettivo, il che implica chiarezza di idee, coraggio, decisione, disponibilità al cambiamento, pronta e attiva tendenza attualizzante, quel mondo complesso e vòlto alle faville di positività in ogni avventura umana. Magìa del generatore certamente, un termine che oltrepassando la comprensione mentale accende in noi l'emotività, l'entusiasmo per quella forza che è produttrice di...di affetto, di energia che muove verso, induce a fare, ad agire. Meravigliosa sintesi!

         È anche così che si accende nel counselor maggiore fiducia nel proprio ruolo e nel percorso di counseling che vivrà con la persona in aiuto.  

 

 

Cordialissimamente,

Giancarla Mandozzi

 

 

 

Potrebbero interessarti ...